La storia del Buyer Agent nei paesi anglosassoni

ProAcquirenti

Negli Stati Uniti, fino al 1990, il mercato immobiliare funzionava in modo analogo a come funziona oggi in Italia,
con la stessa mancanza di tutela degli interessi degli acquirenti e con la loro generalizzata insoddisfazione
nei confronti degli Agenti Immobiliari.

A partire dai primi anni ‘90 la situazione iniziò a cambiare grazie all’introduzione, progressivamente
in tutti gli Stati, di nuove leggi con le quali veniva regolamentata la figura del Buyer Agent,
l’Agente esclusivo dell’acquirente.
Questo anche grazie all’opera di “R.E.B.A.C. - Real Estate Buyer Agent Council”,
l’associazione dei Buyer’s Agents fondata nel 1988 da Barry Miller, che già a quel tempo possedeva
un gruppo in franchising di Buyer Agency.

Negli anni a seguire il ricorso a questa nuova figura professionale è sempre cresciuto in modo esponenziale.

Nel 2001 Janet Branton, direttore esecutivo di  “R.E.B.A.C.” (che contava già allora 44.000 membri) affermava
che i tempi erano cambiati e da un sondaggio dello stesso anno risultava che il 46% degli acquirenti sceglieva
di farsi rappresentare da un Buyer Agent.

Fino ad arrivare ai giorni nostri, dove l’utilizzo del Buyer Agent è oramai la norma e non più l’eccezione,
non solo negli Stati Uniti ma anche in Canada ed in Australia.

Si pensi che in quest’ultimo paese è addirittura vietato che l’agente immobiliare possa percepire
una doppia commissione, dall’acquirente e dal venditore.
La mediazione, che in Italia è una consuetudine, in Australia è addirittura vietata dalla legge!

Ecco perché, dati alla mano, ci sentiamo forti nell’affermare che, presto o tardi, anche in Italia
le cose cambieranno e si arriverà ad una situazione simile a quella americana, dove gli Agenti Immobiliari,
all'interno di ogni singola transazione, rappresentano un solo Cliente, interpretando uno dei seguenti ruoli:

-   il Listing Agent, l'Agente del venditore,
-   il Buyer Agent, l'Agente dell’acquirente.

Peraltro, l’incrocio tra domanda ed offerta è estremamente rapido grazie all’utilizzo della piattaforma M.L.S.
(Multiple Listing Service), un grande database in cui i Listing Agents caricano gli immobili in vendita
ed i Buyer Agents caricano le richieste degli acquirenti.

Negli ultimi anni anche in Italia questi concetti, che prima erano considerati utopistici,
stanno sempre più prendendo piede e la collaborazione tra Agenti è ormai vista come la soluzione primaria
per creare un sistema immobiliare efficiente.

Ci vorrà ancora parecchio tempo ma alla fine sarà inevitabile un cambiamento radicale:
la graduale trasformazione degli Agenti Immobiliari da
Mediatori a Consulenti esclusivi di una delle parti.

Non è un’utopia, guarda questo sito statunitense:

-    www.naeba.org - è il sito della National Association of Exclusive Buyer Agents (Associazione Nazionale
degli Agenti Esclusivi dell’Acquirente)

e quest’altro australiano:

-    www.propertybuyer.com.au - è il sito di una Buyer Agency.

Ed ecco infine una simpatica immagine di come dei Buyer Agents statunitensi raffigurano la mediazione,
che negli U.S.A. si chiama dual agency, ovvero duplice agenzia:


Richiedi gratuitamente informazioni

Informativa sulla privacy ai sensi del D.lgs. 30/06/2003 n.196

Ai sensi dell'articolo 10 della ex-legge 31.12.1996 n. 675, in ottemperanza all'art. 13 del Nuovo Codice Privacy (dlgs 30 Giugno 2003 n° 196) Le forniamo le seguenti informazioni:

Il trattamento dei dati raccolti sarà effettuato mediante elaborazioni manuali, strumenti informatici e telematici e avrà le seguenti finalità:

- dare esecuzione all'invio delle email verso la casella postale degli utenti sottoscritti;

- raccogliere le essenziali informazioni demografiche che ci permettano di perfezionare e promuovere i servizi promozionali e commerciali di ProAcquirenti ;

I dati da Lei conferiti non verranno prestati, venduti o scambiati con altre organizzazioni, se non chiedendoLe espressamente il consenso.

La informiamo che il conferimento dei dati non e obbligatorio per eseguire l'invio delle e-mail stesse.

Il titolare del trattamento dei dati è: ProAcquirenti .

Al titolare del trattamento Lei potra rivolgersi per far valere i suoi diritti cosi come previsti dall'articolo 13 della ex-legge n. 675/96 (accesso, rettifica, integrazione, cancellazione, opposizione ecc.), in ottemperanza all'art. 7 del Nuovo Codice Privacy (dlgs 30 Giugno 2003 n° 196).

Do il consenso
Non do il consenso